Cherry Brandy Chicken

This is a vintage recipe from my mother’s repertoire and one that I grew up with.  It will impress at any dinner party, and is much easier to put together than what it appears.  It’s also a quick recipe that you can easily make after a busy day at work,  as it requires no preparation beforehand, and from start to finish, it can be ready in 45 minutes. 

This recipe requires a can of cherries, and although you can add fresh cherries when they are in season, like I did, you also need to buy the pitted cherries in a jar or a can because the syrup is an integral part of the recipe.

 

Cherry Brandy Chicken

  • 8 chicken pieces or 4 chicken breast fillets
  • 2 tablespoons butter
  • 4 tablespoons of Brandy or Cherry Brandy
  •  580g can or jar of pitted cherries, in syrup.
  • 190ml cream
  • Slivered, toasted almonds
  • salt & pepper
  • Fresh cherries can be used to decorate the finished dish if they are in season.
  1. Heat the butter in a large frying pan and sautè the chicken pieces until lightly browned on all sides. Turn all pieces skin down to continue cooking.
  2. Heat the brandy, pour over the chicken and set aflame.
  3. Pour the juice/syrup from the cherries into the pan, cover and cook for 30 minutes. (Chicken fillets may take less time, it will depend obviously on how thick they are cut).
  4. Toast slivered almonds carefully in a small pan, being careful they don’t burn.
  5. Remove the chicken pieces from the pan and cover to keep warm.  Add the cherries to the pan juices and season to taste.  Add the cream and stir through.  Heat without allowing it to boil.  (If necessary, you can thicken the sauce with a heaped teaspoon of cornflour dissolved in boiling water).
  6. To serve: Spoon sauce over chicken and top with toasted almonds.

*This is delicious served for lunch in the summer with some rucola or baby spinach leaves.  During the winter months, serve it with soe roast potatoes, or on a bed of wholemeal rice.

Pollo con Ciliegie e Brandy

Questa è una ricetta dal repertorio di mia madre.  È una ricetta che lascerà stupefatti i vostri ospiti a qualsiasi cena, ed è molto più facile da realizzare a quanto sembra.  È una ricetta veloce che puoi fare facilmente anche dopo una giornata impegnativa al lavoro, in quanto non richiede alcuna preparazione preliminare e dall’inizio alla fine può essere pronto in 45 minuti.

La ricetta richiede le ciliegie denocciolate e sciroppate. Anche se è in teoria possibile aggiungere le ciliegie fresche quando sono in stagione, come ho fatto nelle foto, è necessario acquistare le ciliegie in scatola perché lo sciroppo è parte integrante della ricetta.

  • 8 pezzi di pollo o 4 petti di pollo
  • 2 cucchiai di burro
  • 4 cucchiai di Brandy o Cherry Brandy
  • 580g di ciliegie denocciolate sciroppate
  • 190ml panna
  • Mandorle tostate in scaglie
  • sale e pepe Q.B.
  • ciliegie fresche per guanire il piatto se sono in stagione (facoltativo).
  1. Scaldare il burro in una padella grande e cuocere i pezzi di pollo leggermente su tutti i lati. Girare tutti i pezzi di pollo a pelle in giù per avere la pelle del pollo dorata a fine cottura.
  2. Scaldare il brandy in una piccola pentola, versare sopra il pollo e infiammare.
  3. Versare il succo / sciroppo dalle ciliegie nella padella, coprire e cuocere per 30 minuti. (I filetti di pollo possono richiedere meno tempo, dipenderà ovviamente da quanto spesso vengono tagliati).
  4. Tostare le mandorle con cura in una piccola teglia, facendo attenzione a non bruciarle.
  5. Rimuovere i pezzi di pollo dalla padella e coprirli per mantenerli caldi. Aggiungere le ciliegie nella padella e condire con sale e pepe a piacere. Aggiungere la panna e mescolare. Riscaldare senza farla bollire. (Se necessario, è possibile addensare la salsa con un cucchiaino di maizena sciolto in acqua bollente).
  6. Per servire,  mettere la salsa sopra il pollo e decorare con le mandorle tostate.
    * Questo piatto è delizioso servito in un pranzo in estate accompagnato di un insalata di rucola o spinacini. 
     Durante i mesi invernali, servirlo con patate arrostite o su un letto di riso integrale.